|

0575.1696045 - 334.6505145 | info@camuarezzo.it |

Chi siamo

CaMu - Casa della Musica di Arezzo è una realtà unica in Italia, dedicata alla musica in tutte le sue declinazioni, nata per sviluppare sinergie e collaborazioni fra i soggetti impegnati nella diffusione in ambito musicale. Al suo interno trovano spazio attività rivolte a fruitori di ogni età: dalla ricerca alla sperimentazione, dalla didattica alla produzione concertistica, fino alla divulgazione musicale destinata ai più piccoli.

CaMu comprende infatti un polo didattico, una sezione dedicata alla ricerca e infine un’area di produzione di concerti. Voluta dal Comune di Arezzo per dare continuità al ruolo di primo piano svolto dalla città nella storia della musica sino dai tempi di Guido d’Arezzo, CaMu si avvale della solida esperienza della Scuola di Musica di Fiesole, impegnata da oltre quarant’anni nell’attività di ricerca sulle potenzialità della musica e delle sue connessioni con lo sviluppo intellettivo dell’essere umano. CaMu si trova nel cuore del centro storico, all’interno del Palazzo della Fraternita dei Laici.

 

Perché CaMu

“Il semplice monaco che fece di Arezzo un punto luminoso della storia della musica condivideva, molti secoli or sono, quelle idee per cui oggi siamo qui. La necessità di linguaggi più semplici, che permettano non solo maggiore divulgazione, ma anche maggiore condivisione, conducono oggi alla nascita di questo luogo, uno spazio che vuole aprire finestre su quanto la musica rappresenta oggi per tutti noi. Ancor prima di luogo diremmo regione del pensiero, della sensorialità, della capacità della musica di scandagliare le nostre emozioni, di portarle alla luce e di renderle comprensibili. Ma vuole anche essere luogo di ricordi e di suoni remoti, sepolti nel profondo della nostra mente, i suoni percepiti all'interno del corpo materno, o quelli dello spazio. Micro e macrocosmo, rappresentazione armonica del rapporto tra l'individualità e la collettività, di una dialettica continua tra diversità e identità, come nella musica d'insieme. Ognuno è se stesso, ma anche parte di un tutto. La musica si presenta come metafora di una società ideale. ”

Antonello Farulli
Responsabile dipartimento innovazione e ricerca Scuola di Musica di Fiesole